Per garantirti la migliore navigazione possibile questo sito usa cookies.

ATTIVITÀ

Carnet de Voyage - Vol. 15

Maria 1Maria Dal Barco sta concludendo il suo percorso di studi in Ingegneria per l'ambiente e il territorio presso l'Università di Trento. Avendo ancora pochi esami da sostenere e avendo ormai frequentato tutti i corsi,non è più necessario per lei recarsi a Trento ogni giorno e così il progetto YEP le è sembrato una buona occasione per mettere al servizio degli altri il suo tempo libero, nell’attesa di decidere se proseguire gli studi oltre la laurea triennale o se entrare nel mondo del lavoro.

Leggi tutto: Carnet de Voyage - Vol. 15

YEP! - Insieme nel quotidiano

Nel suo racconto Ileana ci parla di convizione e passione, caratteristiche spendibili al servizio della propria comunità anche in contesti e attività quotidiani, che appartengono alla nostra normalità, come quello dei compiti.

Il servizio di Extra Compiti, dedicato ai ragazzi e alle ragazze delle medie di Caselle (A.S. 2016/2017), ha visto il formarsi di un nutrito gruppo di ragazzi con la supervisione degli Educatori del SET (Servizio Educativo Territoriale) di Sommacampagna; è stato a fianco di questo team che Ileana ha potuto provare l'esperienza di un processo educativo professionale e sperimentarsi nel lavoro a stretto contatto con i ragazzi.

A questo link l'approfondimento con l'itervista a Ileana: Carnet de Voyage - Vol. 9.

 

YEP! - L'attenzione nel servizio

Cecilia ci accompagna alla scoperta di questo servizio, un momento in cui le persone colpite dal morbo di Alzheimer possono ritrovarsi e ritrovare momenti e attimi di condivisione specificamente pensati.

Cecilia ha trovato la sua vocazione affiancando gli anziani e vivendo con loro la quotidianità.

Ecco un estratto dell'articolo dedicato a Cecilia (che potete leggere qui): “All’inizio non sapevo rapportarmi con i malati, non sapevo cosa dire o fare, temevo di invadere i loro spazi, poi nel tempo si è creato un rapporto di fiducia. Si ricordano il mio nome e già questa è una cosa molto positiva e tutt’altro che scontata.”

Carnet de Voyage - Vol.14

Davide Zarri“Se tutti si attivano, se ognuno fa la sua parte, si vive meglio in comunità, si diventa coscienti di quello che sta attorno a noi, dei problemi che ci sono, di cosa si può fare o non si può fare, di quello che manca. Si prende consapevolezza del territorio in cui si vive.”

Leggi tutto: Carnet de Voyage - Vol.14

Sottocategorie

Ogni giovane di Sommacampagna, di età compresa tra i 18 e i 30 anni, è invitato alla prima assemblea per la costituzione della Consulta Giovanile

 

che si terrà venerdì 12 gennaio 2018, dalle ore 19:00 alle 20:00, presso la sala consiliare del Comune (piazza Carlo Alberto 1, al piano terra).

 

Obiettivo della serata: spiegare il progetto della Consulta e raccogliere il maggior numero di feedback da parte degli intervenuti, approfondendo il percorso futuro di partecipazione alla Consulta.

Per la partenza ufficiale della Consulta stiamo organizzando un weekend residenziale, previsto per sabato 3 e domenica 4 febbraio 2018, durante il quale poter imbastire un gruppo di lavoro.
Qualsiasi giovane residente a Sommacampagna e frazioni potrà iscriversi alla residenziale, a partire dal giorno successivo all’assemblea, quindi dal 13 gennaio, attraverso la compilazione di un form che pubblicheremo on-line qui sul sito, nella sezione Bandi e Avvisi.

 

Chiediamo a tutti i giovani di Sommacampagna di farsi portavoce di questa iniziativa e di questo invito, per raggiungere il maggior numero di ragazzi e ragazze possibile.

 

Nessuno è escluso dalla partecipazione alla residenziale a causa dell’assenza alla prima assemblea, come nessuno è escluso dalla partecipazione alla Consulta Giovanile a causa dell’assenza alla serata o alla residenziale.


La Consulta Giovanile
Ci sono sicuramente almeno due punti di vista per intendere la Consulta Giovanile: uno è quello dell’Amministrazione e dei tecnici che hanno ideato il progetto, l’altro è quello dei giovani partecipanti.
Quello che troverete qui è solamente la descrizione del primo punto di vista, perché sebbene abbiamo tenuto conto di diversi feedback raccolti nella fase preliminare di progetto, comunque manca – per il momento – la parte dei giovani. La volontà è quella di unire le due parti.

Il pensiero sulla Consulta prevede la partecipazione continuativa di un educatore nel gruppo di lavoro, con l’obiettivo di fornire strumenti utili e indicazioni sulle modalità, nei progetti e nelle iniziative pensate dal gruppo.

Il primo atto concreto di partecipazione riguarda un weekend residenziale, il 3 e 4 febbraio 2018, durante il quale i partecipanti vivranno un’esperienza di gruppo per conoscersi, approfondire la conoscenza dell’Istituzione Comune con i suoi limiti e con le sue possibilità e il valore del riconoscimento; ci sarà una parte formativa e una parte dedicata alla realizzazione di azioni concrete sul territorio, ma sarà anche l’occasione per vivere una serata condividendo interessi e aspettative.
Le informazioni dettagliate verranno comunicate nei prossimi giorni.

Per qualsiasi chiarimento, dubbio, confronto o consiglio che vogliate darci, potete fare riferimento ai nostri Contatti.

Comune di Sommacampagna

galleria destra

Video da youtube

per gli altri video del clicca qui