Per garantirti la migliore navigazione possibile questo sito usa cookies.

ATTIVITÀ

Carnet de Voyage - Vol.8

Sara Fiorini Piosi“Inizialmente ero stata scelta per prestare servizio presso il Doposcuola del NOI di Custoza, ma non mi era possibile per motivi di orario. Quando mi hanno proposto di venire a fare volontariato ai Piosi ho accettato subito, è una realtà di cui avevo sentito parlare ma che non avevo mai conosciuto in prima persona.” Sara Fiorini, 19 anni, di Caselle, studia Lingue per il turismo e il commercio internazionale e ha visto nel progetto YEP una buona opportunità per svolgere del volontariato sul territorio ricevendo un utile ritorno economico; il suo desiderio per il futuro è quello di trovare lavoro in un hotel ma, complice l’esperienza in corso, non esclude l’ipotesi di cercare un’occupazione nell’ambito sociale.

Leggi tutto: Carnet de Voyage - Vol.8

YEP! - La dimensione dell'ascolto

La documentazione del progetto YEP! continua attraverso la narrazione video delle realtà e delle esperienze dei giovani partecipanti. Attraverso gli occhi di Davide conosciamo il Centro Ascolto Caritas di Sommacampagna. Il progetto per il Centro Ascolto preveda il coinvolgimento di un giovane che lavorasse a stretto contatto con il consiglio direttivo per creare nuovi strumenti di promozione e agevolare il ricambio generazionale tra le fila dei volontari; difficile compito anche quello di rilanciare la promozione sul territorio del Centro, che si pone come grande aiuto nell'ascolto e nell'accoglienza verso tutti i cittadini di tutte le estrazioni culturali e religiose.

Nel video ascolteremo la voce di Donatella, referente del consiglio del Centro Ascolto, sulle priorità che fanno di questo gruppo una reale possibilità di supporto ai cittadini; Luigi, coordinatore del magazzino nel quale vengono raccolti e successivamente donati gli alimenti destinati a chi richiede questo tipo di supporto, ma soprattutto la voce di Davide, protagonista del progetto e snodo tra gli attori coinvolti.

Carnet de Voyage - Vol.6

Giada Tomelleri CentroProsegue per Giada Tomelleri l’esperienza di volontariato iniziata lo scorso anno presso la Cooperativa Piosi, all’interno del progetto Garibaldi, e che la vede ora impegnata con il Centro Diurno comunale gestito dalla Cooperativa Azalea, per bambini della scuola primaria.

Leggi tutto: Carnet de Voyage - Vol.6

Sottocategorie

Ogni giovane di Sommacampagna, di età compresa tra i 18 e i 30 anni, è invitato alla prima assemblea per la costituzione della Consulta Giovanile

 

che si terrà venerdì 12 gennaio 2018, dalle ore 19:00 alle 20:00, presso la sala consiliare del Comune (piazza Carlo Alberto 1, al piano terra).

 

Obiettivo della serata: spiegare il progetto della Consulta e raccogliere il maggior numero di feedback da parte degli intervenuti, approfondendo il percorso futuro di partecipazione alla Consulta.

Per la partenza ufficiale della Consulta stiamo organizzando un weekend residenziale, previsto per sabato 3 e domenica 4 febbraio 2018, durante il quale poter imbastire un gruppo di lavoro.
Qualsiasi giovane residente a Sommacampagna e frazioni potrà iscriversi alla residenziale, a partire dal giorno successivo all’assemblea, quindi dal 13 gennaio, attraverso la compilazione di un form che pubblicheremo on-line qui sul sito, nella sezione Bandi e Avvisi.

 

Chiediamo a tutti i giovani di Sommacampagna di farsi portavoce di questa iniziativa e di questo invito, per raggiungere il maggior numero di ragazzi e ragazze possibile.

 

Nessuno è escluso dalla partecipazione alla residenziale a causa dell’assenza alla prima assemblea, come nessuno è escluso dalla partecipazione alla Consulta Giovanile a causa dell’assenza alla serata o alla residenziale.


La Consulta Giovanile
Ci sono sicuramente almeno due punti di vista per intendere la Consulta Giovanile: uno è quello dell’Amministrazione e dei tecnici che hanno ideato il progetto, l’altro è quello dei giovani partecipanti.
Quello che troverete qui è solamente la descrizione del primo punto di vista, perché sebbene abbiamo tenuto conto di diversi feedback raccolti nella fase preliminare di progetto, comunque manca – per il momento – la parte dei giovani. La volontà è quella di unire le due parti.

Il pensiero sulla Consulta prevede la partecipazione continuativa di un educatore nel gruppo di lavoro, con l’obiettivo di fornire strumenti utili e indicazioni sulle modalità, nei progetti e nelle iniziative pensate dal gruppo.

Il primo atto concreto di partecipazione riguarda un weekend residenziale, il 3 e 4 febbraio 2018, durante il quale i partecipanti vivranno un’esperienza di gruppo per conoscersi, approfondire la conoscenza dell’Istituzione Comune con i suoi limiti e con le sue possibilità e il valore del riconoscimento; ci sarà una parte formativa e una parte dedicata alla realizzazione di azioni concrete sul territorio, ma sarà anche l’occasione per vivere una serata condividendo interessi e aspettative.
Le informazioni dettagliate verranno comunicate nei prossimi giorni.

Per qualsiasi chiarimento, dubbio, confronto o consiglio che vogliate darci, potete fare riferimento ai nostri Contatti.

Comune di Sommacampagna

galleria destra

Video da youtube

per gli altri video del clicca qui