4° Incontro della Consulta Giovani, Sommacampagna, 3 Maggio 2018

Il primo argomento affrontato nell’incontro è stata la visione condivisa, attraverso il videoproiettore, della modalità di utilizzo del sito internet per il lavoro condiviso di scrittura sullo Statuto. Poi, utilizzandolo in tempo reale, l’assemblea (che scrivo qui con la “a” minuscola in quanto non ancora regolarmente approvata, mancando l’approvazione dello Statuto) ha proposto e discusso alcune variazioni sugli articoli finora abbozzati, soprattutto riguardanti il merito della composizione dell’Assemblea e le modalità di elezione delle cariche della Consulta.

Di seguito il riassunto delle proposte e le rispettive votazioni:

Proposta 1- Ineleggibilità dell'amministratore/consigliere presente/i alle riunioni della Consulta (approvata)
Proposta 2- Soglia di età alzata a 35 anni (non approvata)
Proposta 3- Non candidabilità in non più 3 commissioni comunali di lavoro (2 + Assemblea della Consulta) di un membro della Consulta (approvata)
Proposta 4- Modalità di votazione
_ 2 liste: lista per presidente (con secondo arrivato che diventa automaticamente vice) + lista per consiglieri delle tre frazioni (3 Sommacampagna, 1 Caselle, 1 Custoza) (scelta)
_ 1 lista: eletto presidente, 2° diventa vice, gli altri con più votazioni diventano automaticamente i 5 consiglieri (rifiutata)
Proposta 5- Doppia candidatura: uno può candidarsi nella stessa tornata elettorale sia come presidente che come consigliere (non approvata)
Proposta 6- Un candidato non eletto presidente né vicepresidente può ricandidarsi come consigliere solo nel caso in cui non ci sia un numero sufficiente (5) di candidature come consiglieri. (approvata)
Proposta 7- Nel caso di interruzione della carica di presidente, vicepresidente o consigliere si procede con il ripescaggio al primo dei non eletti nella rispettiva lista. (approvata)
Proposta 8- Nel caso in cui non ci siano candidati disponibili per il ripescaggio, si procede a nuove elezioni entro 30 giorni. (approvata)
Proposta 9- Tali elezioni saranno su:
_ entrambe le liste (scelta)
_ solo nella lista rimasta scoperta (rifiutata)

1^: 7 favorevoli, 0 contrari, 1 astenuto
2^: 0 favorevoli, 6 contrari, 2 astenuti
3^: 7 favorevoli, 0 contrari, 1 astenuti
4^: 6 per modalità due liste, 0 per una lista, 2 astenuti
5^: 0 favorevoli, 7 contrari, 1 astenuto
6^: 8 favorevoli, 0, 0
7^: 8 favorevoli, 0, 0
8^: 8 favorevoli, 0, 0
9^: 4 favorevoli alla ricandidatura totale, 2 favorevoli alla ricandidatura parziale

Di seguito, rimane deciso che le votazioni per le cariche della Consulta, per le quali sono pervenute già alcune candidature, saranno effettuate solo dopo l’approvazione dello Statuto da parte dell’Amministrazione Comunale.
Il lavoro effettuato ieri sera ha sicuramente mostrato in modo molto chiaro come la discussione sui principi fondanti del funzionamento della Consulta sia importante e necessaria, al fine di garantire la consapevolezza delle scelte di scrittura dello Statuto, che si traducono nella scelte pratiche della vita di Consulta.
Rimane quindi necessario l’impegno nel lavoro di scrittura condivisa del documento statutario.

Viene riconosciuta dalla Consulta la necessità di concludere al più presto i lavori sullo Statuto, sia per non andare troppo lunghi nel lavoro burocratico sia per poter approvare lo Statuto, sottoporlo all’Amministrazione e quindi dedicarsi al pensiero sulle azioni concrete della Consulta.

Pervenuta richiesta esterna di organizzazione di un evento da parte della Consulta: la scelta primaria è stata quella di subordinare ogni richiesta all’approvazione dello Statuto.

Riconosciuta la necessità e la disponibilità a ritrovarsi con intervalli di tempo minori (es. ogni 2 settimane), per accelerare i tempi di lavoro nella fase iniziale.

Per garantirti la migliore navigazione possibile questo sito usa cookies.