Per garantirti la migliore navigazione possibile questo sito usa cookies.

YEP! - Youth Empowerment Project

Alcuni dei volontari di YEP! hanno svolto il loro servizio anche in associazioni del territorio di Sommacampagna. E' questo il caso di Federico, che ha partecipato alla vita associativa di Créa Custoza, partecipando alle riunioni del Consiglio Direttivo e intervenendo in prima persona nella gestione degli eventi, affiancando e rinforzando l'azione dei membri dell'assciazione.

E' stata un'occasione fortunata per conoscere e comprendere come un'associazione svolga il proprio operato nell'ottica della mission associativa, ossia realizzando progetti e azioni che abbiano come obiettivo il soddisfacimento delle condizioni e delle finalità decise da statuto.

In particolare nel video Federico spiega le proprie sensazioni e viene ripreso durante una trasferta in occasione della presentazione di una delle pubblicazioni a cura di Créa.

 

Martina 1"Mi piace stare a contatto con le persone, capirle e fare in modo che stiano bene, che sia un bambino che mi fa perdere la pazienza ma poi mi ripaga con un sorriso, o un diciassettenne che vede in me qualcuno con cui confrontarsi e confidarsi." Martina Frigo, 26 anni, di Sommacampagna ha le idee molto chiare: "Ascoltare e aiutare: è qualcosa che sento di dover fare e che mi fa stare bene."

Leggi tutto: Carnet de Voyage - Vol. 17

Nel suo racconto Ileana ci parla di convizione e passione, caratteristiche spendibili al servizio della propria comunità anche in contesti e attività quotidiani, che appartengono alla nostra normalità, come quello dei compiti.

Il servizio di Extra Compiti, dedicato ai ragazzi e alle ragazze delle medie di Caselle (A.S. 2016/2017), ha visto il formarsi di un nutrito gruppo di ragazzi con la supervisione degli Educatori del SET (Servizio Educativo Territoriale) di Sommacampagna; è stato a fianco di questo team che Ileana ha potuto provare l'esperienza di un processo educativo professionale e sperimentarsi nel lavoro a stretto contatto con i ragazzi.

A questo link l'approfondimento con l'itervista a Ileana: Carnet de Voyage - Vol. 9.

 

Il progetto YEP! ha visto l'inserimento di una volontaria anche nel team di coordinamento del progetto Giovani GCard. Si tratta di Martina, giovane cittadina di Sommacampagna, che ha svolto insieme agli educatori mansioni di organizzazione, gestione, assistenza durante gli incontri di coordinamento. Le sue parole restituiscono un'esperienza utile per conoscere il proprio territorio senza dare niente per scontato, arricchendo il racconto con l'enstusiasmo e il coinvolgimento che la caratterizzano.

Il progetto Giovani GCard è co-finanziato da 12 comuni, tra i quali Sommacampagna è il capofila, che permette, con una registrazione gratuita, di partecipare a corsi formativi, di avere agevolazioni in molti parchi divertimento ed esercizi commerciali e dà la possibilità di presentare progetti da parte di giovani tra i 14 e i 27 anni al Bando alle Ciance.

Scopri di più sul sito Giovani GCard!

 

Cecilia ci accompagna alla scoperta di questo servizio, un momento in cui le persone colpite dal morbo di Alzheimer possono ritrovarsi e ritrovare momenti e attimi di condivisione specificamente pensati.

Cecilia ha trovato la sua vocazione affiancando gli anziani e vivendo con loro la quotidianità.

Ecco un estratto dell'articolo dedicato a Cecilia (che potete leggere qui): “All’inizio non sapevo rapportarmi con i malati, non sapevo cosa dire o fare, temevo di invadere i loro spazi, poi nel tempo si è creato un rapporto di fiducia. Si ricordano il mio nome e già questa è una cosa molto positiva e tutt’altro che scontata.”

Maria 1Maria Dal Barco sta concludendo il suo percorso di studi in Ingegneria per l'ambiente e il territorio presso l'Università di Trento. Avendo ancora pochi esami da sostenere e avendo ormai frequentato tutti i corsi,non è più necessario per lei recarsi a Trento ogni giorno e così il progetto YEP le è sembrato una buona occasione per mettere al servizio degli altri il suo tempo libero, nell’attesa di decidere se proseguire gli studi oltre la laurea triennale o se entrare nel mondo del lavoro.

Leggi tutto: Carnet de Voyage - Vol. 15