youpolIl Ministero dell’Interno ha reso noto, tramite comunicato sul proprio sito istituzionale, che l’app “You Pol” della Polizia di Stato è stata resa attiva in tutte le province italiane.

L’applicazione, che a novembre scorso, il Ministro Minniti, durante la presentazione, aveva definito come “un’amica da chiamare in un momento di difficoltà e per non voltarsi dall’altra parte”, ha esteso la sua utilità su tutto il territorio italiano, a tutti i ragazzi che, con un gesto significativo vogliono dire "basta e denunciare" atti di bullismo, cyberbullismo e spaccio di droghe, per un contesto di vita migliore per se stessi e per gli altri

Da stime effettuate in 6 mesi dal lancio, secondo i numeri della Polizia, l'app è stata scaricata oltre 118mila volte, le segnalazioni per bullismo sono state finora 1.152, mentre quelle su spaccio e uso di droghe 2.132.

Si ricorda che, YouPol, realizzata "in house" dai tecnici della Polizia di Stato, è scaricabile gratis on line sia per sistemi Ios che Android e consente di inviare testo, immagini e video per circostanziare al meglio le segnalazioni, che sono georeferenziate.

E’ anche possibile, tramite l’app, chiamare il 113 e il Numero unico di emergenza (Nue) 112.

Per scaricare l’app da Google Play e App Store e rileggere l'articolo del QPA relativo alla sua presentazione, clicca sui link di seguito riportati:

- You Pol – Google Play

- You Pol – App Store iTunes

Fonte: Ministero dell’Interno comunicato del 15 maggio 2018

Per garantirti la migliore navigazione possibile questo sito usa cookies.