ATTIVITÀ

13° Incontro della Consulta Giovani di Sommacampagna
 
Resoconto riunione
 
Presenti: Francesca Aceto, Daniele Ora (Ed), Damiano Salezze, Anna Campostrini, Federica Tosoni, Cristina Maurich, Salvatore Modicano, Valentina Marchetto.
 
Ora inizio: 20 Ora fine: 21,30 – 20 novembre 2018
 
Luogo: Sala Giunta
 
Daniele riferisce al gruppo quanto emerso durante l’incontro con l’amministrazione rispetto al rilancio del Gruppo Consulta (purtroppo non ci sono state sufficienti adesioni per costituire il Direttivo nei tempi previsti).
L’Amministrazione propone al gruppo di progettare un evento di promozione della legalità all’interno del progetto Avviso Pubblico in possibile collaborazione con Libera. Il gruppo risponde con entusiasmo mettendosi a disposizione.
Oltre alla progettazione di questo evento, si procederà con l’organizzazione di un Cinema all’Aperto confrontandosi anche con le realtà che già hanno progettato nei territori limitrofi questo tipo di proposta. Ci si interroga inoltre sul motivo di una così scarsa adesione e si individuano i motivi nei tempi troppo dilatati per la costituzione dello Statuto e nella poca informazione.
Si propone in quest’ottica anche un evento che permetta sia alle associazioni giovanili sia alla Consulta di farsi conoscere (Festa delle associazioni giovanili del territorio, Open Day, mercatino delle pulci, visite guidate ai luoghi di interesse storico-artistico condotte dai giovani per i giovani, incontri che trattino il tema del bullismo).
Si decide inoltre di aprire il gruppo a nuove adesioni tramite passaparola e informando le associazioni giovanili sul territorio che potrebbero essere invitate a collaborare con la Consulta (è in atto anche una mappatura delle associazioni giovanili sul territorio). 
 
 

COMUNE DI SOMMACAMPAGNA
PROVINCIA DI VERONA
ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI, EDUCATIVE E GIOVANILI
 
 
 12° Incontro della Consulta Giovani di Sommacampagna
 
 
 Resoconto riunione
 
Presenti: Francesca Aceto, Jacopo Leoncini, Daniele Ora (Ed.), Anna Campostrini, Federica Tosoni
 
 
Ora inizio: 19,30 – Ora fine: 20,30 – 11 ottobre 2018
 
 
Luogo: Sottotetto Comune di Sommacampagna
 
 
 
Si scorre insieme la lista delle associazioni territoriali a cui portare la locandina promozionale della Prima Assemblea della Consulta Giovani scegliendo quelle più vicine e legate al mondo giovanile e dividendosele in base alla propria disponibilità. Si decide di non fare l’aperitivo promozionale.
Emerge il dato che ad oggi le adesioni sono al di sotto della soglia minima e si deve fare un capillare lavoro di convincimento e promozione sul territorio perché giungano i moduli di adesione alla Consulta nei tempi stabiliti.
 
 
 
 

È stato pubblicato il bando per la selezione di 52 posti di volontario presso i servizi Socio-Educativi dell’Azienda #Ulss9Scaligera.

 Il #serviziocivile è rivolto a giovani tra i 18 ed i 29 anni muniti di patente B. Si articola in 12 mesi di servizio, per 30 ore settimanali ed è previsto un rimborso economico di 433.80 euro mensili.

 Diventare volontario di Servizio civile è un’opportunità per i giovani di mettersi in gioco nei progetti sociali ed educativi dei Comuni, con la supervisione di educatori e assistenti sociali. Il periodo prevede anche percorsi di #formazione dedicati, per favorire la crescita delle competenze personali.

Le attività sono molteplici e si rivolgono a #minori#giovani#anziani#famiglie e persone con #disabilità: dall'animazione ludico-ricreativa in collaborazione con gruppi e associazioni del territorio, al supporto alla realizzazione dei servizi socio-educativi, alla partecipazione a eventuali soggiorni estivi con anziani, disabili e minori. E ancora, attività di affiancamento agli operatori ed educatori nei progetti realizzati dai Comuni e accompagnamento delle persone in situazione di fragilità. Il ermine ultimo per presentare le candidature è il 28 settembre 2018

Maggiori informazioni e i moduli per la domanda sono disponibili sul sito www.aulss9.veneto.it.

volantino scn

COMUNE DI SOMMACAMPAGNA
PROVINCIA DI VERONA
 
ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI, EDUCATIVE E GIOVANILI
 
11° Incontro della Consulta Giovani di Sommacampagna
 
Resoconto riunione
 
Presenti: Francesca Aceto, Chiara Beschin (Ed.), Jacopo Leoncini, Damiano Salezze, Daniele Ora (Ed.), Anna Campostrini
 
Ora inizio: 19,30 – Ora fine: 20,45 – 26 settembre 2018
 
Luogo: Sottotetto Comune di Sommacampagna
 
Scopo principale dell’incontro odierno è quello di definire cosa scrivere nella locandina promozionale e come promuovere l’ adesione alla prima assemblea pubblica della Consulta, trasmettendo il messaggio che ogni giovane dai 16 ai 30 anni  può avere un ruolo attivo nella  creazione del Direttivo.
Ci si confronta sulla veste grafica e i contenuti che la locandina dovrà avere (Francesca si occuperà con Filippo di creare graficamente la locandina e di inviarne poi le bozze al Gruppo WhatsApp della Consulta che poi deciderà quale scegliere).
La locandina verrà poi stampata in formato A3, esposta nelle sedi delle associazioni del territorio  (Jacopo: Basket; Francesca: Palestra Mantra; Anna: Pallavolo; Damiano: Associazioni Sportive di Caselle), pubblicata sui siti dedicati e sui social (educatori), portata per quanto possibile personalmente alle associazioni del territorio e diramata tramite mailing-list a tutti i contatti raccolti durante la prima riunione della Consulta.
Emerge inoltre la necessità di capire quanto il gruppo di lavoro che partecipa alla Consulta è stabile, motivato e numeroso e si decide perciò di chiedere a chi non ha più intenzione di partecipare ai lavori della Consulta di abbandonare il gruppo WhatsApp Consulta.
Si decide di fare una riunione il 10 ottobre per capire quante adesioni sono state raccolte e in base a ciò decidere se fare o meno un aperitivo informativo/promozionale prima del 31 ottobre (ipotesi per il 18 ottobre?).
 

9° Incontro della Consulta Giovani, Sommacampagna, 27 Giugno 2018

L’incontro del 27 giugno è servito per condividere le modifiche allo statuto effettuate dal dott. Giacomini e dal Segretario Comunale dopo la revisione.
Tali modifiche hanno riguardato i seguenti punti dello Statuto:
- Denominazione dell”Ufficio di Presidenza
- Questione della rappresentanza delle associazioni o dei gruppi informali
- Durata delle cariche di un anno
- Target di riferimento
- Modalità di costituzione dell’Assemblea anche tramite avviso pubblico
- Definizione modalità delle sedute
- Introduzione articolo sulle funzioni del presidente
- Ampliamento componenti dell’Ufficio di Presidenza
- Sospensione per mancato impegno

Le discussioni sui punti e le relative votazioni hanno prodotto quanto segue, per successiva presentazione alla Giunta e relativa approvazione.

- Il gruppo mantiene la decisione sulle modalità di votazione delle cariche della Consulta: viene ribadita la presenza della clausola relativa alla possibilità di rivotare nel caso in cui non venga raggiunto il numero di candidature necessarie all’elezione delle cariche.
- In caso di parità nei risultati delle votazioni, vince il candidato più vecchio.
- Validità delle sedute: viene cambiato l’articolo (precedentemente formulato basandosi su un numero assoluto di presenze), una seduta è valida quando vi siano presenti in prima convocazione la maggioranza assoluta, in seconda convocazione almeno 1/3 dei membri del direttivo.
- Viene cambiata la dicitura “Ufficio di Presidenza” in “Consiglio Direttivo” con 6 voti favorevoli, 1 contrario e 1 astenuto.
- Viene ribadito il range di età per la partecipazione che è dai 16 ai 30 anni.
- La partecipazione alla Consulta sarà libera e individuale.
- Dovrà essere stilato avviso pubblico per la convocazione dell’assemblea.
- Viene mantenuto il numero dei componenti del Consiglio Direttivo: 5 + 2 (con rappresentanza delle frazioni in numero 3 per Sommacampagna, 1 per Caselle, 1 per Custoza).
- Viene estesa la durata dell’incarico del Direttivo a 2 anni con votazione: 8 favorevoli, 0 contrari, 0 astenuti.
- Viene definita la sospensione per mancato impegno: dopo 3 assenze ingiustificate occorre aspettare 6 mesi per iscriversi nuovamente alla Consulta.
- Viene proposta la votazione sulla questione della presenza o meno, nello Statuto, della specifica della possibilità di partecipazione alla Consulta da parte dell’Assessore di riferimento e del Consigliere di riferimento, motivata dal fatto che comunque la partecipazione è pubblica. La Consulta si esprime con votazione sulla proposta di eliminare tale dicitura dallo Statuto. Con 4 pareri contrari, 1 favorevole e 0 astenuti viene mantenuta tale dicitura.
- Viene modificata la frequenza di relazione della Consulta al Consiglio Comunale in almeno 2 volte all’anno.

 
COMUNE DI SOMMACAMPAGNA
PROVINCIA DI VERONA
 
ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI, EDUCATIVE E GIOVANILI
 
10° Incontro della Consulta Giovani di Sommacampagna
Resoconto riunione
 
Presenti: Francesca Aceto, Serena Luccato, Jacopo Leoncini, Damiano Salezze, Daniele Ora, Ludovica Lapomarda
 
Ora inizio: 19,30 – Ora fine: 20,30 – 19 settembre 2018
 
Luogo: Ufficio Servizio Educativo
 
Serena illustra ai presenti i contenuti della bozza dell’Avviso pubblico per la costituzione dell’assemblea della Consulta Giovanile e il Modulo di adesione all’assemblea della Consulta Giovanile preparato dall’Amministrazione Comunale.
Entrambi i moduli saranno presentati alla Giunta domani giovedì 20 ottobre, per eventuali modifiche e per approvazione. 
Una volta  approvati  verranno al più presto ufficializzati e pubblicati sul sito del Comune e su www.sommagiovani.it. 
Per poter aderire alla Consulta  si deve  compilare un modulo, che sarà scaricabile dal sito del Comune e da somma giovani.it. 
Il modulo va poi  inviato tramite e.mail a : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. con avviso di ricevuta oppure consegnato di persona all’Ufficio Protocollo entro le ore 12 di MERCOLEDI’ 31 Ottobre 2018. 
Solo con la compilazione del modulo si potrà partecipare ai lavori della prima Assemblea della Consulta Giovanile che si terrà GIOVEDI’ 8 NOVEMBRE 2018 alle ore 20,45 presso la Sala Consiliare, con l’obiettivo di eleggere il Consiglio Direttivo.
 In vista di ciò emerge inoltre la necessità di allargare le adesioni e pubblicizzare la Prima Assemblea della Consulta Giovanile tramite tutti i canali possibili: social, locandina ad hoc, passaparola, aperitivo informativo/promozionale, promozione diretta nelle associazioni del territorio. 
Si decide di rivolgersi alle associazioni del territorio per promuovere l’evento e di trovarsi già settimana prossima (martedì 25/9 o mercoledì 26/9) per decidere insieme come fare la locandina e organizzare la promozione.  
 
 

8° Incontro della Consulta Giovani, Sommacampagna, 12 Giugno 2018

L’incontro del 12 giugno ha visto la partecipazione di Massimo Giacomini, responsabile Ufficio Servizi Sociali, in veste di tecnico esperto per la revisione dello Statuto, e di Alessandra Truncali, motivata dal primo controllo sul documento dello Statuto, che è stato revisionato dalla Segretaria Comunale.
L’osservazione generale, riportata anche dal dott. Giacomini, è stata che la lettura finale del testo dello statuto non fa giustizia del processo e del percorso che c'è sotto, cosa che ha fatto presente, poiché va sicuramente affinato il linguaggio e vanno precisati alcuni aspetti di tipo tecnico e amministrativo.
A fronte della revisione, il dott. Giacomini ha stilato una roadmap che fissa le scadenze delle fasi di sistemazione e lavoro sullo Statuto, affinché il documento guadagni la solidità formale necessaria a garantire una base legale democratica e lineare, al fine di arrivare alla presentazione in Consiglio Comunale.
Ecco i passaggi:
- Prima revisione entro 22/06
- Condivisione con rappresentanza gruppo di lavoro della Consulta 27/06 ore 20:30
- Presa d’atto in Giunta: 28/06/2018
- Testo finale deliberazione consiglio comunale entro 29/06/2018
- Presentazione in Commissione Affari Generali una settimana prima del CC (dal 2 al 6 luglio)
- Consiglio Comunale 12/07/2018

Detto questo, l'Assessore ha posto subito la questione del fatto se i partecipanti fossero o meno consapevoli di cosa è una consulta e dei risvolti in termini formali, amministrativi e di impegno che avrebbero dovuto assumere. I ragazzi hanno assolutamente ribadito questa consapevolezza e la volontà di andare avanti perché questo era l'obiettivo che ci si era posti fin dall'inizio.
Il grande traguardo democratico raggiunto dalla Consulta invece, è stato quello di aver visto, seduti allo stesso tavolo, giovani, educatori territoriali, tecnici e politici tutti accomunati da un unico obiettivo, ossia quello di affrontare il tema della costruzione di un documento che implichi la regolazione della partecipazione della fascia dei giovani in un organo comunale. L’interesse condiviso è scaturito dal fatto che la Consulta, in quanto organo consultivo, pone il limite operativo alla sola formulazione di idee, programmi, prospettive, indirizzi, subordinando la parte operativa agli uffici e ai canali pubblici comunali.
L’ipotesi prospettata è stata quelli di valutare la costituzione di un comitato che avrebbe potuto essere meno formale, più snello e anche più operativo di una consulta, ma i ragazzi hanno ribadito la volontà di fare una consulta come organismo nominato dal Consiglio Comunale con funzioni di consultazione e proposta sulle tematiche delle politiche giovanili e più in generale sulle tematiche della cittadinanza attiva.
Qualora una proposta della consulta richieda l'attivazione operativa per la sua realizzazione allora si potranno intraprendere due strade:
- attivazione dei servizi sociali con gestione diretta dell'evento, iniziativa ecc
- attivazione dei giovani in forma di gruppo informale (modalità già utilizzata da anni per il Bando alle Ciance) per cui un giovane maggiorenne sottoscrive con altri giovani un progetto che sottopone all'amministrazione che tramite contributo ai sensi del regolamento della sussidiarietà sostiene economicamente con verifica a consuntivo.
In questo modo la consulta mantiene il ruolo formale e ufficiale di organismo di proposta e l'eventuale attivazione di progetti avviene attraverso progetti a finanziamento specifico che di volta in volta vengono proposti.
È stata ribadita la volontà di istituire una consulta che duri nel tempo e che sia trasversale alle amministrazioni e divenga punto di riferimento costante.
La sfida, vinta insieme, è quindi stata quella di trovare un modo per garantire la partecipazione giovanile anche nelle fasi operative, ove la Consulta partorisca determinate iniziative che ne richiedano anche l’attuazione.

Nella seconda parte dell’incontro A. ha portato ulteriori informazioni riguardo l’idea della realizzazione dei podcast: dopo aver preso contatto con una radio, ha riportato la possibilità di effettuare dei brevi corsi di formazione, a cura della radio, sulle figure di regista, conduttore e tecnico radiofonico.
Viene proposta l’idea di portare i prodotti delle registrazioni (podcast) alle radio a noi più vicine (FAN, RocketRadio).
Seconda idea proposta: sulla scia dell’iniziativa di un ragazzo che da tutta la vita pianta alberi in giro per l’Italia (che gli è valsa anche un premio), organizzare un evento finalizzato alla piantumazione di alberelli: offriamo birra e salsicce se chi li prende poi si prende cura della piantina che decide di coltivare.
O. propone sul finire dell’incontro di porre l’attenzione sulle attività nelle classi delle scuole medie, con fine sociale preventivo e promozionale.

Sottocategorie

Per garantirti la migliore navigazione possibile questo sito usa cookies.